“Che ci fanno quelle due “V” rovesciate sulla macchina, da dove nascono? Sembrano quasi dei baffi”. 

“Il logo,è la figura, che solitamente rappresenta un prodotto, un servizio, un’azienda, un’organizzazione, un gruppo musicale o altro ancora; tipicamente è costituito da un simbolo o da una versione o rappresentazione grafica di un nome o di un acronimo che prevede l’uso di un lettering ben preciso. ” (cit Wikipedia) 

Questi benedetti baffi, cosa sarà saltato in mente ad AndrèCitroën, perchè ha scelto un logo per la sua azienda così strano? 
 

“Double chevron” significa “doppia cuspide”, con riferimento al tipo di ingranaggi che Andrè Citroen aveva iniziato a produrre nel 1901. 
 

Nel 1900 AndrèCitroën, quasi ingegnere, aveva trascorso le vacanze di Pasqua in visita alla sorella Jeanne, che viveva a Varsavia, sposata con il banchiere Bronislas Goldferer; il quale invitò il cognato a visitare con lui due aziende in una città limitrofa alla zona di Varsavia. Una di esse era specializzata nella produzione di ruote dentate a doppia elica, ovvero ingranaggi a cuspide (Double Chevron). 

Le Double Chevron aveva attirato l’attenzione di Andrè Citroëndurante i suoi studi al Politecnico, ne aveva notato la capacità di reggere carichi considerevoli (utile nella grande industria),il trascinamento permanente che eliminava gli attriti, producendo un funzionamento più veloce e silenzioso, ma da buon ingegnere che fa suo un concetto aveva scovato anche un piccolo difetto ed aveva già pensato a come modificarlo. L’unico svantaggio era una certa delicatezza di fattura, Citroen capì al volo il valore del procedimento pratico e nuovo che vide all’opera nella costruzione di ingranaggi a cuspide in ghisa, ma che era trasferibile anche all’acciaio. 

Il giorno dopo che fu brevettato il Double Chevron, fu acquistato, con l’aiuto di un prestito del cognato, daCitroën, era stato amore a prima vista, doveva essere suo. 

Rientrato in Francia, dopo l’esame di fine corso e il servizio militare, Citroen passò immediatamente allo sfruttamento del suo brevetto, arrivando nel giro di tre anni a fondare la prima società, la “Citroen, Hinstin & C.”: (Hinstin era un industriale già suo compagno di scuola ed ora divenuto socio, come Hughes Citroen, il fratello maggiore). 

Il logo Citroen rappresenta una sintesi del processo d’innovazione, è un simbolo assolutamente all’avanguardia per l’epoca, minimalista ed efficace, destinato a non tramontare mai ed entrato ormai nei loghi che hanno fatto la storia. 

No responses yet

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: