La rivoluzione della mobilità elettrica si sta finalmente attuando, e anche se gran parte dell’attenzione tende ad essere focalizzata su auto e autobus, i veicoli a batteria più venduti al mondo sono in realtà le e-bike . Recenti stime della Navigant Research affermano infatti che nel 2017 sono state vendute ben 35 milioni di biciclette a pedalata assistita e questo numero è destinato inesorabilmente ad aumentare con picchi elevati nel biennio 2018-2019. 

Vengono tracciati trend e previsioni di un settore in pieno fermento, fornendo un’analisi dettagliata delle opportunità di mercato, dei fattori chiave della crescita e degli sviluppi tecnologici. E sono proprio quest’ultimi a dimostrare che sia i nostri modelli come quelli di tante altre case produttrici sono soluzioni efficaci ai problemi dell’inquinamento e della mobilità. 

E voi cosa aspettate ad acquistare una bicicletta elettrica? 

Ovvio, in un mercato così fortemente competitivo esistono tantissimi modelli di biciclette a pedalata assistita e scegliere tra queste quella più adatta a noi è ormai diventata un’impresa ardua: non dobbiamo limitarci a comprendere quali siano le nostre esigenze, occorre pertanto prendere in considerazione tutta una serie di variabili che vanno a determinare la qualità del prodotto che intendiamo acquistare. 
Chiariamo le idee! 
 

  • Se vi serve una bicicletta per andare al lavoro evitando il fastidioso traffico mattutino o se semplicemente necessitate di una bicicletta per adempiere alle commissioni di tutti i giorni senza affaticarvi eccessivamente, in questo caso il modello più indicato è una bici da città , con parafango, cestino portapacchi, e un telaio a scavalco basso. 
  • Se invece siete soliti fare “scampagnate” piuttosto lunghe su tragitti che alternano terreni sterrati ma non troppo impegnativi all’asfalto cittadino, vi consigliamo biciclette da trekking con batterie a litio più capienti per non rimanere a secco già a metà giornata. 

Inoltre, molte aziende del settore, come del resto le nostre affilliate, per ampliare la propria clientela hanno messo in atto soluzioni raggiungendo quindi un target di pubblico diverso; i giovani o gli amanti della natura possono scegliere dunque le MTB elettriche . 

Anche per questa tipologia di bicicletta a pedalata assistita vi sono diverse sfumature che il potenziale acquirente deve osservare se vuole una bici adatta alle sue esigenze. La geometria costruttiva del telaio della MTB elettrica, rigido o a sospensioni, varia secondo la pratica desiderata. 

In genere le MTB elettriche per il Cross-Country hanno un tubo orizzontale più lungo per una maggiore stabilità, invece per il freeride , l’ enduro o il downhill , il tubo orizzontale è ridotto per una maggiore maneggevolezza. Per quanto riguarda i materiali, viene preferito l’ alluminio perchè oltre ad essere leggero e abbastanza resistente da sopportare gli urti su terreni accidentati e particolarmente tortuosi, ha un ottimo rapporto qualità prezzo, se invece vogliamo un telaio più duraturo, optiamo per quello in carbonio tuttavia i costi lievitano vertiginosamente. 

No responses yet

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: